domenica 11 maggio 2008

La solidarietà di Grillo a Travaglio

9 commenti:

Stefano ha detto...

Non mi sembra che Travaglio abbia offeso nessuno a "Che tempo che fa". Non si è messo a puntare il dito, non ha insinuato, non ha accusato a pieni polmoni.
Ha solo fatto il suo mestiere di giornalista, ha raccontato i fatti come stavano, senza ingrandirli, sminuirli o comunque metterci mano.
Una brava persona.
Del tutto fuori luogo le critiche.

Michel Romilio Fassone Garcia ha detto...

Travaglio, Grillo e Santoro non sono altro che dei poveri sfigati!!! Non si possono difendere certe affermazioni, il ruolo di presidente del senato è la seconda carica dello stato, il rispetto è d'obbligo, ma dimenticavo che i comunisti non hanno rispetto nenche per loro stessi!!! Alla fine sono solo i fatti che contano: i comunisti non hanno neanche un seggio in parlamento e in senato, ed il commento di travaglio è stato criticato da tutte le forze politiche (compreso il PD).
Vi pare Grillo una persona autorevole? Beh a me no!! Il vostro eroe intasca un sacco di soldi grazie al suo blog e ai suoi V-Day, potete anche non credermi ma è così (il suo reddito conferma). Invece di vivere nel lusso, proporrei a grillo di fare mosse concrete invece di parlare male a destra e a manca: potrebbe devoldevere il 90% del suo reddito in donazioni per gente bisognosa, e vi assicuro che anche se lo facesse, non morirebbe certo di fame, anzi, farebbe per la prima volta qualcosa di giusto e utile per questa terra. Anzi, sfido a tutti i sostenitori di grillo di farsi avanti apertamente, di sostenere le sue fantomatiche liste civiche, dato che nelle ultime elezioni non l'hanno fatto: le liste civiche dei grilli parlanti sono stati un flop colossale, e i fatti non mi contraddicono! Se non avete sostenuto le liste civiche di grillo, non è di certo colpa di Berlusconi, Veltroni o Casini, è SOLO COLPA VOSTRA!! Non continuate a far male all'Italia, non lo fate, il nostro paese ha bisogno di unità e di coerenza nelle cose, non ha bisogno dell'antipolitica, tantomeno di persone che non fanno altro che lamentarsi!!!
Rivolgo una domanda all'autore di questo Blog, ma tu, alle elezioni, per chì hai votato??? Vedo che prima sostenevi Veltroni, mentre adesso sostieni Grillo...sono queste le cose che fanno male all'Italia, non reclamare democrazia se poi non la eserciti!! Spero che questo commento non sia cancellato, anzi, aspetto una tua risposta.
Michel

Michel Romilio Fassone Garcia ha detto...

e ti dico un'altra cosa...non ti sei mai chiesto perchè Grillo fino ad adesso non è mai entrato in politica?? Beh la risposta è semplice, perchè si rivelerebbe per quello che è: un flop colossale; e se succedesse, di cosa vivrebbe allora???

Stefano ha detto...

Non mi sembri molto informato. Prima di tutto -e il gestore di questo blog, che conosco di persona, te lo può confermare- io sinceramente trovo Grillo una persona molto antipatica e strafottente e mi sono ben guardato dal firmare ai suoi V-DAY benchè i temi che solleva siano di primaria importanza ed è giusto che se ne parli.
Poi: Travaglio e Grillo non sono comunisti. Se ti informi su di loro te ne accorgerai. Travaglio, per esempio, appartiene alla cosidetta area legalitaria di sinistra, orientata a denunciare i crimini del potere. Per il resto, lui stesso si definisce un liberale.
E poi se Schifani ha avuto relazioni coi mafiosi è giusto che si sappia. Io voglio sapere chi sono le persone che siedono al Parlamento, e se queste hanno rapporti coi mafiosi non mi pare giusto che siano al governo in posti di rilievo.
Infine, la Lista dei Grilli Parlanti cui accenni -quela che porta proprio questo nome- è stata citata in giudizio dallo stesso Grillo in quanto non autorizzata a servirsi del nome del comico.
E poi esercitare la democrazia significa anche cambiare idea: se prima Andrea sosteneva Veltroni e ora Grillo, mi pare che sia un suo diritto. Se ti da tanta noia "grattati", come si dice qui da noi.

PS: ti urtica che AnnoZero faccia informazione seria, al contrario di "Studio Aperto", "Matrix", "Porta a Porta" o altre amenie simili?

E tu poi per chi hai votato? Anche se la risposta ce l'ho sulla punta della lingua...

The Last Kaiser ha detto...

La cosa è semplice: se Schifani e compagnia avessero la coscienza pulita non avrebbero alzato tutto questo casino... Ma invece secondo me hanno tanti scheletri nell'armadio... Per quanto riguarda Grillo il suo problema che è troppo "qualunquista" ( cosa che non gradisco) e ciò genera incertezza politica favorendo i partiti come La Lega Nord e compagnia... Ma quello che dice è fottutamente vero e merita di essere ascoltato...
Travaglio ( un liberale) e Santoro sono due giornalisti veri... Non burattini servi del padrone, ma uomini con le palle che hanno il coraggio di dire ciò che vogliono... Non come un certo Fabio Fazio che si è cagato in mano dopo i primi 5 minuti d'intervista con Travaglio...

Hasta la vista!!!

Michel Romilio Fassone Garcia ha detto...

Premetto che non ho votato Berlusconi. Anche se condivido in granparte il loro programma, Berlusconi non lo avrei mai votato, non mi è mai stato simpatico e spesso e volentieri si smentisce da solo. Avrei votato Alleanza Nazionale, ma dopo l'inciucio, ho preferito votare centro. Sono comunque contento che a governare ci siano persone di centro-destra e non di sinistra. Per comunisti mi riferivo a Santoro e a Travaglio e non a Grillo. Grillo è un povero sfigato che guadagna sulle spalle della gente. Travaglio può dire quello che gli pare, può anche dire che è allievo di Indro Montanelli, che è un liberale e negare di essere comunista. Nonostante sia un bravo ciarlatano, i fatti lo rinnegano, scrive addirittura per l'unità, un giornale di orientamento politico comunista. Quello che mi da fastidio non è il fatto che sia comunista o liberale, sinceramente non me ne può fregare di meno, ma il suo modo di fare il giornalista e il suo antiberlusconismo:
- Non ho mai visto Travaglio criticare esponenti di altre ideologie politiche, dico MAI; eppure i politici, non sono tutti berlusconiani.
- Travaglio un vero giornalista?? Ma per piacere!! Non nego che abbia le palle, ma dice solo mezze-verità, ovvero fatti non dimostrati che, descritti in una certa maniera, possono essere interpretati come verità. Il legame della mafia con il Presd. Schifani non è dimostrato, non ci sono decisivi elementi di verità. Mi sembra inopportuno calunniare un'alta carica istituzionale del nostro Stato, solo per puro piacere, per antipatia o, peggio ancora, per cercare di deleggittimarlo. Petete leggervi questo articolo de La Repubblica, che come ben sapete, NON è UN GIORNALE BERLUSCONIANO http://www.repubblica.it/2008/05/sezioni/politica/insulti-schifani/lezione-schifani/lezione-schifani.html
Non parliamo di Santoro per cortesia, affermare che lui è un vero giornalista equivale a dire che anche Emilio Fede lo sia, per piacere, non inganniamoci!
Credi che mi rode perchè il tuo amico sosteneva Veltroni e adesso sostiene Grillo, sinceramente PEGGIO PER LUI; quello che davvero mi rode è che ci siano personaggio come travaglio, santoro e grillo nel nostro paese che cercano di dividere gli italiani. Non ci si deve poggiare sull'antiberlusconismo, questa storia deve finire. Quello che ha detto Travaglio non è solo un'offesa contro Schifani, ma contro tutti gli Italiani. E' stato il popolo Italiano a votare e a mandare Berlusconi al governo e, seppur indirettamente, Scifani al senato. Non voglio difendere a spada tratta berlusconi, ribadisco che non sono berlusconiano, ma Travaglio ha sbagliato!!

Michel Romilio Fassone Garcia ha detto...

P.S. Studio Aperto lasciamolo perdere, non so Matrix, ma Porta a Porta è molto più serio come programma, e qui i fatti ti smentiscono. Se c'è l'avete con il mondo, contro Berlusconi o contro il governo che vi posso dire? Grattatevi come tu dici, ma non è giusto prendersala con gli italiani.

Andrea ha detto...

Travaglio è uno dei pochi giornalisti esistenti in questa Italietta, che hanno a ben dire tutti ma a me fa poprio schifo.

Quanto alle tue dichiarazioni fanno veramente ridere visto che Travaglio ha criticato sia d'Alema che Fassino (con delle puntate specifiche di Annozero), oltrechè i comunisti italiani per avere messo la dottoressa Vacca nel consiglio di amministrazione Rai.

In secondo luogo queste sono state elezioni false, non ci hanno permesso di votare un CANDIDATO, poi nemmeno un partito ed un programma visto che sono uguali.

La vera informazione manca in Italia, nessuno sa dei processi di Berlusconi, di cosa sia Europa 7, del conflitto di interessi, della collusione delle banche, dl fatto che la Telecom sta per fallire, nessuno aveva mai parlato del crack parlmalt e Cirio, del fatto che Grillo sta facendo un referendum e ha raccolto 1,5 milioni di firme in un giorno. Ci fanno vedere le solite dichiarazioni dei politi al TG, il solito insieme di piccoli comizietti, senza domande VERE. La maggior parte dei giornalisti sono servi del potere come il tuo amico bruno Vespa che non fa altro che rovistare nella merda degli omicidi e invitare Apicella. Facesse vedere anche un pò di processi di politici!!
Ti sei chiesto perchè? perchè l'informazione la controllano i partiti, di destra, centro e sinistra.

In Francia deridono il loro prsidente molto di più di quanto ti immagini, creando scenegggiate di un suo omicidio...

Marco ha detto...

caro michel, laRepubblica è, come tutti gli altri, un giornale mediocre e governato dai poteri; potrei parlare per ore di Scalfari, dei finanziamenti pubblici e dei titoli che ha scelto durante la campagna elettorale a Roma, ma queste sono probabilmente opinioni. Resta il fatto: se sapesse svolgere il suo lavoro non saremmo considerati stato parzialmete libero e non saremmo all'80° posto nella classifica per la libertà di stampa.
Mi preme puntualizzare la differenza fra opinioni e fatti, perchè ritengo sia il nocciolo della questione: l'articolo di D'Avanzo che tu citi non contiene che fumo, non si può discutere nè considerare oro colato; non so se ti sei preso la briga di leggere ancora gli articoli di Repubblica, ma D'Avanzo ha provato a cambiare metodo, usando il "metodo Travaglio" contro di lui. Inutile dire che ha fallito miseramente, ti invito a seguire questa vicenda qualora non l'avessi già presente.
Altro punto fondamentale è il rispetto: per me non esiste una categoria che merita più rispetto di un'altra. Faccio sedere i vecchi sull'autobus non perchè siano vecchi, ma perchè hanno difficoltà a stare in piedi; vale anche per bambini, donne. Li ho persino chiamati "vecchi" invece di "anziani". Forse sarò poco rispettoso, ma non per questo gli spacco il femore.
Che il PD avrebbe criticato Travaglio mi pareva prevedibile, perchè è un partito di centro fortemente cattolico, fondato sul "volemmose bene", e come ripugna odia le prese di posizione e non considera la possibilità che anche una carica istituzionale sia criticabile. Trovi irrispettoso verso una nazione di elettori far sapere loro che han votato gerta gente, ma per me è l'esatto contrario, ed i giornalisti hanno il dovere di fare sapere tutto il possibile, con i mezzi, ovviamente legali, che hanno a disposizione.
Schifani ha amici mafiosi, come Andreotti e Berlusconi, Dell'Utri è un mafioso, come Cuffaro. Questi sono fatti, non sono mancanze di rispetto.
In ultima analisi, è giustissimo prendersela con gli Italiani, dato che sono la causa della rovina culturale ed economica della penisola.
Poi tu puoi anche decidere di votare un partito fondamentalista come l'Udc, ma io non mi aspetto nulla di diverso da chi frequenta un'università cattolica privata.
Per il resto delle tue tesi, su Travaglio comunista e monodirezionale, Grillo sfigato, "Porta a Porta" valido programma non riesco a trovare un argomento che sia più netto del ridicolo in cui sei sceso.